guida consumatori

Come sostituire il mutuo

Quando non si è più soddisfatti delle condizioni del proprio mutuo e non si riesce a trattare con la propria banca una rinegoziazione del mutuo si può optare per la sostituzione, estinguendo di fatto il mutuo attuale per accenderne un altro con una diversa banca.

Il decreto Bersani ha facilitato molto questa operazione che prima aveva dei costi molto importanti e tali da scoraggiare chi aveva questa intenzione. Tuttavia è bene ricordare che la sostituzione può avere degli effetti negativi qualora si ottenga dalla nuova banca una somma supplementare. Se infatti si aggiunge al capitale residuo una nuova liquidità, su questa non sarà possibile scaricare gli interessi passivi e non si avrà dunque questo importante sgravio fiscale.

30 / 10 / 2009

Scrivi un commento



Pagina aggiornata il

 

Mutuo casa

Calcolo rata mutuo

Differenza tra mutuo e prestito

Documenti da presentare

Agevolazioni fiscali mutuo

Estinzione anticipata mutuo

Rinegoziazione mutuo

Sostituzione mutuo

Surroga mutuo

Pro e contro tasso fisso

Pro e contro tasso variabile

Come scegliere tra tasso fisso e variabile

Accollo Mutuo

Sospensione Mutuo

Mutui Inpdap

Ammortamento mutuo

Mutuo offset

Mutuo consolidamento debiti




Mutuo BNL 2 in 1

Mutuo Risparmio Che Banca

Gran Mutuo Cambio Scelta



Condizioni di utilizzo
www.infoconsumatori.com di L.Funari - email info@infoconsumatori.com -